Caricamento...

Rimedi naturali per trovare un equilibrio

Di Gabriella Baldo

Ogni qualvolta mi è possibile, mi immergo nella quiete dei boschi dove posso riflettere sul perché dell’esistenza.bosco

E così penso a come è scaturita la vita, sostenuta da quattro elementi fondamentali.

L’acqua dei torrenti, dei fiumi, dei mari, che va verso la terra e cede umidità all’aria, che a sua volta per effetto del calore del sole e del vento, viene trasportata sotto forma di nubi, bagnando di pioggia le estensioni che ricoprono la crosta terrestre.
E’ un meccanismo ad orologeria costante, che scandisce il ritmico dare e prendere tra i quattro elementi.

torrenteL’armonia che ci avvolge quando camminiamo a piedi nudi sulla sabbia che ci nutre e l’ondeggiare lieve dell’acqua lambisce la nostra pelle dandoci freschezza e vitalità, mentre una leggera brezza ci tonifica e i caldi raggi solari illuminano la nostra psiche, portando energia al nostro corpo.

E’ un esaltazione alla grandezza della natura.

Tutto è  in equilibrio, ciò che avvolge la vita andando a ritroso nel tempo ci si accorge di quanto la natura abbia messo a disposizione dell’uomo affinché mantenga la sua saluta, il suo equilibrio.
Ricordiamo ora quanto ci è stato trasmesso dai popoli del passato.

L’Argilla

Punta di diamante come medicamento nell’antichità.

Ai malati veniva consigliato di recarsi sulla riva dei fiumi dove questo fango riscaldato dal sole, a contatto con il corpo sofferente, dava sollievo e riportava la salute.

L’argilla era chiamata “l’abbraccio dell’angelo della terra”.

Dioscoride, Ippocrate, Galeno, grandi estimatori di questa particolare terra, la consideravano un medicamento tra i più nobile e completi che la natura offrisse.argilla

I luminari dell’antica medicina ne avevano capito il meccanismo. Le tossine contenute nell’organismo, a contatto con l’argilla ricchissima principalmente di silicio, ferro, alluminio, ossidi di magnesio, calcio, ne vengono attratte.
Esiste quindi una polarità, uno scambio ionico, una forza d’attrazione che va a riequilibrare una situazione di eccesso.

L’argilla assorbe l’energia del sole e dal cosmo, per trasmetterla poi al nostro corpo

Assorbe le sostanze tossiche e in putrefazione, toglie le infiammazioni, salda le fratture ossee, rinforza i tessuti donando loro dei minerali preziosi, riattiva l’organismo.

Abbassa la febbre se si fanno impacchi freschi sul ventre. Se presa per via orale, è un buon antibiotico, assorbente dei gas intestinali, battericida, antitossica. Mescolata con particolari erbe o sostanze mirate su un determinato organo, è sinergica. Se l’amalgamiamo con l’iperico, o equiseto è un ottimo cicatrizzante.

Con questa terra dalle mille risorse, si possono disinquinare e declorurare le acque, quindi è particolarmente antisettica.

Le controindicazioni sono quasi nulle sull’uso di questa particolare terra, nelle persone sensibili può non produrre l’effetto desiderato. E’ comunque importante valutare i vari casi che si presentano.

Il Sole

soleUn altro elemento fondamentale e indiscutibilmente vitale è la luce solare.

E’ stato detto che Dio e’ luce.

Pensiamo un attimo, cosa sarebbe la vita sulla terra se non esistesse il sole?!
Tutto si raffredderebbe e il buio prenderebbe il sopravvento.

Anticamente gli Egizi, gli Inca peruviani, i Greci di Rodi adoravano il sole, era un culto, una religione magica, rigenerazione della luce e fertilità nel mondo.

L’imperatore Aureliano gli eresse un tempio in Roma, avendo intuito quanto era importante per la morbosità dell’uomo.

Ma è bene renderci conto di quanto sta facendo per noi questa enorme fonte di energia.

L’energia solare che raggiunge il nostro pianeta, va in parte perduta, trasformandosi in calore, pioggia, il resto d questa energia, cade sulle superfici clorofilliane viventi e attraverso un processo di conversione di energia solare in energia chimica, permette la vita alle piante, costruendo sostanze organiche, utili di conseguenza al nostro organismo, perché attivano i processi vitali.

Il suo potere terapeutico, è dovuto a una serie di energie luminose, chimiche, elettriche.

L’Aria

Non meno importante dei precedenti elementi è l’aria.

Il nostro primo nutrimento, il nostro primo respiro e purtroppo anche l’ultimo.

L’ossigeno entrando nei polmoni, fa si che l’organismo scambi energia pulita, permettendo in ogni istante della nostra vita la possibilità di sopravvivere.
aria

L’aria che si carica in modo diverso a secondo del clima e ci da la possibilità di migliorare le nostre condizioni di salute.

I nostri antichi predecessori ne facevano un dono prezioso, consigliando a soggetti anemici il clima montano, ai linfatici il clima marino, agli esauriti il clima lacustre, mentre il clima collinare era consigliato agli anziani, ed agli organismi delicati.

Questi suggerimenti sono ancora attuali.

Ma quanti di noi valutano l’importanza di questo elemento?!

E’ così vitale, ma l’uomo impregnato com’è di egoismo la sta inquinando, presto in gran parte dai suoi interessi, dal suo materialismo.

Se distruggiamo questo bene, cosa potrà esserci che potrà sopperire a questa carenza?!

L’intelligenza umana nella sua corsa al benessere, ha costruito intelligenze artificiali, mega fabbriche, centrali nucleari, ma ha ignorato il problema inquinamento.
Quale sarà quindi il prezzo che dovremmo pagare se l’uomo non corre ai ripari?!
Forse la vita in un prossimo futuro?!

L’Acqua

acquaCosa si può dire dell’acqua e dei suoi poteri terapeutici?

La felice combinazione di queste due molecole, ha fatto si che la vita potesse svilupparsi.

L’acqua che sgorga dalla roccia, pura, fresca, dà benessere a colui che si disseta, ai malati, ai sofferenti da sollievo, è portatrice di vita.

Anche nella palude dove tutto sembra statico, c’e’ vita, c’e’ trasformazione.

Nel passato per raccogliere questo prezioso elemento, erano stati fatti costruire dei pozzi, viadotti per trasportarla, poi con l’avvento dell’era moderna si è capito che si poteva sfruttarla per ricevere dell’energia, tanto utile all’uomo.

Il mormorio stesso dell’acqua è un balsamo per la psiche, il suo ondeggiare armonico, il suo riflettere i raggi solari come un insieme di stelle in movimento, il suo infrangersi contro gli scogli umidi muschiati, e come un quadro d’autore.

Credo che le più grandi intuizioni dell’uomo, siano nate con l’aiuto di questo umile elemento.

Non si può non amare l’acqua; avvince, stimola, ristora, calma, lenisce, tonifica, riscalda, riequilibra, è il miglior tonico del sistema nervoso.

Chi è il Naturopata?

Il Naturopata o Heilpraktiker, da oltre un secolo cura legalmente in Germania. La naturopatia e le sue medicine non convenzionali sono sopravvissute all’onda iconoclastica del positivismo, grazie a questi professionisti, più che ai medici.

In seguito ai danni ambientali e alle minacce continue alla salute dovute allo sviluppo industriale, questa figura professionale è ritenuta sempre più importante quale esperta di cure compatibili con la natura. Fa ormai parte senza problemi della sanità germanica ed acquista sempre più simpatia da parte di tutti i ceti della società. Un cittadino su sette della Germania si serve dell’aiuto e del consiglio di un naturopata.

SCOPRI TUTTO SUL NATUROPATA

Altri articoli interessanti…

2020-01-24T16:00:24+01:00